google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

sabato 30 maggio 2015

Cookie Policy su "Parole di contorno"

Trattamento dei dati personali e Cookie Policy su "Parole di contorno"

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da  "Parole di contorno" < http://filafilastrocca3.blogspot.it>
Raccolta di informazioni personali
Autore: Marilena Nencini
"Parole di contorno" è un sito ospitato dalla piattaforma Blogger.com di proprietà di Google.

 File di log: Come molti altri siti web anche questo fa uso di file di log registra cioè la cronologia delle operazioni man mano che vengono eseguite. Le informazioni contenute all'interno dei file di registro includono indirizzi IP, tipo di browser, Internet Service Provider (ISP), data, ora, pagina di ingresso e uscita e il numero di clic. Tutto questo per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento dell'utente dentro il sito e raccogliere dati demografici, indirizzi IP e altre informazioni. Tale dati non sono riconducibili in alcun modo all'identità  dell'utente.


1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.
2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.
3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.
Il sistema di statistiche utilizzato è Google Analytics che raccoglie informazioni sulla provenienza delle visite ed altri dettagli generici non riconducibili ad una persona specifica ma trattati in maniera generica.
Se si volesse escludere la propria navigazione dalla raccolta di dati statistici di google Analytics si può scaricare un plugin Google per escludersi dalla collezione di dati, per il browser utilizzato.


5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

Servizi di Google:
commenti
Google Friend Connect
 Archivio
blogroll
Per tutti i servizi  di Google si rimanda al seguente link https://www.google.com/policies/technologies/cookies/

 Pubblicità
Sul blog  "Parole di contorno"  sono presenti delle pubblicità derivate dalla collaborazione con alcune Aziende commerciali tramite appositi post che ne promuovono i prodotti.
Sono anche presenti parole chiave che danno l'accesso a altri siti a scopo pubblicitario. Quindi per conoscere i cookie ed i dati che utilizzano e conoscerne i modi di possibili per cancellare i cookie acquisti dovrete leggere la loro privacy/policy.
Poiché  il blog "Parole di contorno"  non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati dalle sopra citate  terze partii,  si invita a consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. L'amministratore di questo blog non può controllare le attività degli inserzionisti . È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser.

Come cancellare i cookie o disattivarne l'utilizzo

Per informazioni più dettagliate in riferimento alle opzioni di disabilitazione dei cookie ecco l'elenco dei link per la configurazione dei browser.
  1. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Firefox 
  2. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Chrome
  3. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Internet Explorer
  4. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Safari 
  5. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Opera 
 


Si ricorda che una navigazione senza l'utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Il Sito, non essendo aggiornato con cadenza periodica e regolare, non ha obbligo di essere registrato come prodotto editoriale secondo la legge 47 del 1948.

La presente pagina dedicata alla Privacy/Policy sul blog  "Parole di contorno"  potrebbe subire modifiche  e aggiornamenti nel tempo e pertanto si invita a visitarla frequentemente. L'utilizzo del sito successivamente ad eventuali modifiche apportate alla presente Policy, implica l'accettazione di tali cambiamenti.

Verranno  cancellati eventuali contenuti che danneggiano terzi in seguito alla segnalazione nello spazio commenti del blog.


martedì 26 maggio 2015

Haiku


                                              immagine dal  web


Accende maggio 
sulle pietre dei monti
gialle ginestre

lunedì 25 maggio 2015

"Piave" : strumentalizzazione e stravolgimento



L'ultima, per adesso, grossolana barbarie l'abbiamo dovuta sentire in occasione del centenario dell'entrata in guerra dell'Italia nel Primo Conflitto Mondiale
La data storica del 24 Maggio, immortalata in uno degli inni patriottici più amati ed emblematici, è stata stravolta ed offesa nei valori e nella realtà storica che rappresenta con l'uso strumentale e fazioso di uno dei suoi versi più significativi:
"Non passa lo straniero"
Laddove queste parole significano la ferma volontà, pagata col sacrificio di tante vite, di fermare l'avanzare  dell'esercito nemico sul suolo italiano, l'ottusità leghista ha voluto sostituire l'espressione del proprio modo razzista e sub-umano di intendere e gestire il dramma dell' immigrazione clandestina, sia di natura economica e, scenario ancora più tragico, di quella politica, che ha alle spalle guerre civili e militari di inaudita violenza.
Dalla rubrica "In mezzora" ai notiziari televisivi e on line, si è diffuso il messaggio stravolto e stravolgente, ingoiato e triturato dalla macchina multimediale dell'nformazione, anche perché è provato che ci si abitua pericolosamente a tutto, fino all'appiattimento di ogni reazione e all'annullamento di ogni indignazione.
E questo è un pericolo reale, che ha sempre favorito l'avanzare delle idee più estremiste e facinorose, fino alla loro disastrosa affermazioni in termini di consenso e di  potere, fuori dalla logica democratica.
Il "Piave" non può dare la sponda, in termini né figurati né reali, al rafforzarsi di questa visione aberrante e dei rapporti umani che nega e contraddice i valori etici, morali e umanitari, di provenienza sia laica che cristiana, che sono alla base della convivenza civile e rappresentano una conquista dell'
Umanità, dove non esiste nessuno Straniero.

martedì 19 maggio 2015

EXPO: diamole una mano



E' di qualche giorno fa la notizia del furto della mano bionica sviluppata nei laboratori di Pontedera dai ricercatori dell'Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna  di Pisa, avvenuto nel padiglione della Toscana dell'Expo.
...sembra che sia stato uno studentello in visita alla megamostra,
oppure un vandaletto ...
...o spionaggio industriale? 
Le indagini non sono andate molto in là, manco si trattasse del furto di galline in un pollaio in aperta campagna...
...tanto c'è l'assicurazione  
 Intanto i ricercatori pisani della Scuola Superiore di Sant'Anna, che con la Scuola Normale Superiore rappresenta l'eccellenza dell'Ateneo Pisano, ne hanno ricavato una effimera pubblicità trasversale, della quale avrebbero certamente fatto volentieri a meno 
Tra tante inevitabili battute, più o meno spiritose, talvolta maliziose ( trattandosi di una mano similfemminile e di un presunto ragazzino, la deduzione è fin troppo ovvia), si affaccia anche qualche riflessione, più o meno seria, sull'affidabilità e la sicurezza di quel tanto decantato apparato espositivo, che tanto clamore  e ridondanza ha smosso, oggetto di aspettative di altissimo impatto economico, ma anche ambientale, socio-culturale, insomma la proiezione di tutte le eccellenze e le ambizioni progettuali del Pianeta da nutrire, come recita lo slogan  che sintetizza la mission dell'evento che, dopo il codazzo di polemiche per i noti motivi e il rush finale dei preparativi last minut e oltre, ha aperto al mondo la sua finestra sul futuro innovativo e sostenibile, con la più enfatica delle inaugurazioni.
Strano che, date le premesse e le intenzioni, a 20 giorni dall'apertura qualcuno,e molto autorevole,  già prenda le distanze.
Cari ricercatori pisani, per l'EXPO i problemi sono tanti...è toccato a voi darle una mano, dovete esserne fieri e chiamarvi contenti, perché spesso quando dai una mano qualcuno prende tutto il braccio...e poi se i cervelli fuggono, ci chiediamo il perché!

sabato 9 maggio 2015

mamma, mamma!

Luigi Rossi, Maternità (particolare), 1895-1898 circa, acquarello su carta, cm 41,5 x 25, Courtesy Quadreria dell'800, Milano

venerdì 8 maggio 2015

Stranezze

Da qualche giorno lo staff de "Lo schiaccianoci" cioè io, la Fata Confetto, è stato sommerso dalla più cupa angoscia, virtuale ma fastidiosa come le allergie che di questi tempi imperversano!

L'home page del blog, vetrina e finestra sul mondo web, mostrava ostinatamente un solo post, l'ultimo :

Vituperio delle genti!?...Boia, deh!!

con il suo codazzo di commenti ( grazie amici lettori) su pisaneria e livornesità.

    e nulla più!!(((((((

  • vane le riempostazioni del  post sul blog dal layuot e dalla pagina impostazioni

  • per ora senza risposta il quesito al forum di blogger ( si sa che "chi vive sperando muore c..ando") 

    finchè non mi è venuta l'ispirazione di togliere il post sopra citato e ....

    miracolo di Blogger

    potenza della tecnologia

    mistero dell'informatica

    sono ricomparsi i 4 (quattro ) post impostati!!

     

    Controprova:ho pubblicato il presente post e nell'HP la visualizzazione si fermava a due post: questo e quello incriminato.

    Ho tolto di nuovo il vituperio delle genti  boia, deh e, dietro alle stranezze, sono tornati i vecchi, cari ultimi 3 ultimi post !

    Riflessione finale: mi devo interrogare sul contenuto del post incriminato...o ogni riferimento è puramente casuale?

    ... ma poiché errare è umano , ma perseverare è diabolico, sfido la sorte e riporto immagine, testo e commenti del post in questione

     

     


    Se i Toscani, nel loro insieme, amano compiacersi della frase di Malaparte "Vale più un Toscano morto di tutti gli altri Italiani vivi...", frase esagerata  e ambigua come il suo autore, poi però non possono fare a meno delle altrettanto proverbiali e sfegatate rivalità cittadine..
  • E se lo stesso Malaparte gratifica i Pisani esaltando il monumentale Camposanto Vecchio " il solo camposanto che sia al mondo, tutti gli altri son cimiteri.", sempre tra le pagine di Maledetti Toscani "si arriva ai livornesi e ad una stupenda descrizione del quartiere della Venezia ...Sembra di sentire lo sciabordio dell’acqua, lo sbattere delle persiane, le risate delle donne, il chiamare da finestra a finestra."( dalla Recensione di Cristina Giuntini ). Nelle trattorie della città vecchia puoi farti cucinare le triglie alla livornese, il cacciucco, piatto che compete con quello di Viareggio, e le altre ricette della più autentica tradizione marinaresca.
    Pisa, già carica si storia e di gloria e sede di Università quando Livorno era ancora un borgo di pescatori...

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.